Skip to content

Le Playlist del Vino

Prendete vino, shopping on line, divertimento, innovazione. Shakerate… e ottenete Viniamo! Cos’è? Beh diciamo cosa non è: non è il sito degli esperti di vino più tradizionalisti, non è un luogo per noiosoni, non è roba per chi vuole scegliere responsabilmente una bottiglia di vino. E devo dire che ogni tanto non è affatto una brutta idea, nemmeno per il sommelier più attento! Il motto di Viniamo è don’t choose responsibly, perché è un negozio di vino catalogato in modo non responsabile… si sceglie infatti grazie alle playlist, un po’ come quelle musicali.

È un gioco, ma non per questo non fanno sul serio gli amici di Viniamo, progetto nato grazie all’unione tra Twelve (società di comunicazione e marketing nell’ecommerce del vino) e Digital Magics (incubatore di progetti digitali) e che garantisce la qualità dei prodotti grazie alla collaborazione con Wineoclock.

E come tutte le idee piene di stile e originalità non può che esserci una donna dietro a tutto ciò: Felicia Palumbo, imprenditrice che ha dato vita a questa start up, partendo dalla produzione vinicola nel Chianti della sua famiglia. Ha creato questa “Spotify del Vino”, che ripropone il concetto della scelta dei brani musicali sulla base di una categoria (distinte in Entertainment, Celebration, Personality, Mood, About Wine…). E così, se totalmente indecisi sul vino da bere, potete scegliere in base a un’occasione speciale, una cena tra amiche, una gita fuori porta, oppure magari con un po’ di estro in più Viniamo vi mette a disposizione l’opportunità di creare una vostra playlist con i vini a presenti sul sito. 

Molto divertente il #WinExperiment che mette a dura prova gli esperti di vino, a cui è vietato far uso di termini tecnici. Sì perchè Viniamo è divertimento, immediatezza, irresponsabilità. 

Non mancano però anche dei consigli utili e originali nella sezione Magazine. Si va da parla come bevi a eat! think! drink! a the wine show, oltre a una bella guida sul riutilizzo del vino, che può essere sempre riempiegato in casa (come antimacchia, disinfettante o.. tonico per il viso!). 

Ma passiamo al vino… Nelle playlist sono contenuti varie bottiglie, in numero e tipologie differenti, ed è possibile acquistare tutto il pacchetto o la singola bottiglia, a seconda dei gusti. Per esempio…. nella playlist dal nome che è tutto un programma, No Comment, troviamo 3 rossi che lasciano senza parole:  Granato Teroldego Vigneti delle Dolomiti (Foradori), Primitivo di Manduria Riserva (Pirro VarroneAjana Isola dei Nuraghi Rosso (Ferruccio Deiana).  Poi ci sono le playlist con bianchi o rossi a meno di 10 euro, le playlist a tema, e tanto altro. 

A me ne sono piaciute parecchie, anche se forse, dato il clima frizzantino primaverile, un pensierino lo farei su Una playlist da (a)Mare, che offre una selezione di vini nati e cresciuti a due passi dal mare. Anche se di sicuro non mi lascerò scappare l’opportunità di creare una selezione, aggiungendo una playlist customized!

E per chi volesse saperne di più su ciò che acquista? Viniamo propone due liste: una per chi vuole poche ma significative informazioni (FALLA BREVE) e l’altra – come scrivono loro – fortemente sconsigliata ai bevitori non accompagnati da sommelier professionisti (FALLA LUNGA), in cui non mancano tutti i dati tecnici del vino e qualche indicazione su abbinamenti e consigli del sommelier.

Insomma, un’idea decisamente pop, ottima per divertirsi online e godersi qualche buona bottiglia di vino in assoluta libertà! 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *